“Poltron”?!

“Poltron”?!

Tutti sappiamo cosa significa “rendez-vous”, ma attenzione alla parola “appointements”, che a naso potrebbe sembrare un sinonimo, in realtà significa salario, retribuzione. A proposito di salario, ricordiamoci che “brut” sta per “lordo”, se riferito a un prezzo. Ritroviamo lo stesso vocabolo sulle bottiglie di spumante, come indizio del minor tenore di zuccheri, oppure quando in italiano useremmo il termine “grezzo”, non raffinato, parlando ad esempio di materie prime. Ma in ogni caso in francese “brut” non ha a che fare con l’avvenenza del soggetto. Per dire “brutto” si usa “laid” [lɛ].
In francese poltrona si traduce “fauteuil” [fotœj], ma esiste Oltralpe anche un termine simile all’italiano, “poltron” (poltronne al femminile), che vuol dire codardo, vigliacco. È un vocabolo desueto, meglio comunque non utilizzarlo a sproposito, specie se l’intenzione era di accomodarsi in salotto.